2008

Relazione sulle attività del Centro Interuniversitario per le Scienze Attuariali e la Gestione dei Rischi (CISA) anno 2008. 

I Semestre:

Il CISA Centro Interuniversitario per le Scienze Attuariali e la Gestione dei Rischi ha collaborato con molte energie all’istituzione presso l’Università di Firenze del Corso di Laurea Magistrale in “Banca, Assicurazioni e Mercati finanziari (Banking, Insurance and Financial Markets) BAMF” nelle classi LM-16 (Classe delle Lauree magistrali in Finanza) e LM-83 (Classe delle Lauree Magistrali in Scienze Statistiche, Attuariali e Finanziarie).

Il Corso è stato organizzato dalla Facoltà di Economia, conformemente al D.M. 270/2004, al Regolamento Didattico dell’Ateneo di Firenze ed all’Ordinamento Didattico del Corso.

Il Corso di Laurea Magistrale si propone di formare esperti nel settore creditizio, finanziario, assicurativo e della gestione dei rischi con un alto profilo scientifico ed un’ottima preparazione tecnico-applicativa in grado di rispondere in pieno alle esigenze del mercato del lavoro.

Il Corso è articolato in due differenti percorsi curriculari (curricula), che condividono nel primo anno di studi attività caratterizzanti per complessivi 60 crediti formativi, mediante i quali sono fornite agli studenti le basi matematico-statistiche, economico-aziendali e giuridiche necessarie per affrontare, nel secondo anno, una specializzazione più marcatamente bancaria o assicurativa in base all’indirizzo prescelto.      

I due curricula sono:

– Banca, Borsa e Mercati mobiliari – Banking, Exchange and Stock-Markets

– Assicurazioni, Previdenza e Gestione dei Rischi – Insurance, Welfare and Risk Management.

Il percorso “Banca, Borsa e Mercati mobiliari” del corso di laurea magistrale è volto principalmente a soddisfare le esigenze formative dei soggetti che vorranno dedicarsi ad un’attività professionale negli intermediari creditizi e finanziari, con un profilo di alto livello mentre il percorso “Assicurazioni, Previdenza e Gestione dei Rischi” si propone l’obiettivo di formare soggetti idonei ad un’attività professionale qualificata nel settore assicurativo, previdenziale e della gestione dei rischi.

 

Il CISA ha istituito inoltre presso l’Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Economia per l’anno accademico 2007/2008, due Master di I livello in “Finanza, assicurazioni, pensioni e gestione dei rischi (FAPR)” e in “Energy management” risparmio e servizi energetici – Aspetti economici, giuridici e di gestione dei rischi”.

 

I due master si sono svolti in collaborazione con l’International Centre of Education and Research (INCER) secondo apposito accordo stipulato dall’unità amministrativa di Firenze, sede del corso.

Le attività didattiche si sono svolte presso il Polo delle Scienze Sociali – Via delle Pandette, 32 – 50127 Firenze.

 

Il Master in “Finanza, assicurazioni, pensioni e gestione dei rischi (FAPR)” ha avuto l’obiettivo di fornire conoscenze specifiche nei settori della finanza, delle assicurazioni, dei Fondi Pensione e della gestione dei rischi a coloro che abbiano una preparazione di base di natura economica. Il Master è stato pensato anche per studenti stranieri che vogliano approntare una alfabetizzazione in lingua italiana nei settori finanziario, assicurativo, pensionistico e della gestione dei rischi in genere con una successiva specializzazione in detti settori.

E’ stato indirizzato alla formazione di esperti nel campo della finanza, delle scienze attuariali, delle Pensioni e della gestione dei rischi, favorendo l’interscambio di specifiche competenze tra realtà economiche operanti in paesi europei ed extra-europei.

 

Il Master “Energy management” risparmio e servizi energetici – Aspetti economici, giuridici e di gestione dei rischi” ha avuto l’obiettivo di formare il cosiddetto risk manager. La produzione, la distribuzione e l’utilizzazione dell’energia nelle sue diverse forme sono infatti elementi di vitale importanza nella società moderna, che pongono problemi tecnici, economici, giuridici, ambientali e sociali di grande rilievo la soluzione dei quali è destinata a condizionare la nostra vita e quella delle generazioni future.

Il pianeta si sta confrontando con problematiche ambientali e climatiche causate principalmente dall’utilizzazione dei combustibili fossili (petrolio, gas, carbone) per produrre energia. La limitatezza delle fonti tradizionali di energia ed il loro impatto con il clima (effetto serra, piogge acide, buco dell’ozono, ecc.) sono problemi che dovranno essere affrontati in via definitiva cercando risposte risolutive in un’utilizzazione più razionale di dette fonti assieme a quelle alternative e rinnovabili, realizzando così lo “sviluppo sostenibile” auspicato dal protocollo di Kyoto.

Un’ormai diffusa sensibilità in tale direzione e soprattutto la necessità di porre in atto concrete politiche per un uso razionale dell’energia al fine realizzare risparmi energetici hanno fatto sì che fosse importante e necessaria la formazione di esperti con diversi profili: tecnico-ingegneristico, ambientale, sociale, economico, giuridico, eccetera.

L’ambito di studio del Master ha compreso ovviamente, sempre sotto il profilo economico e giuridico, non solo i problemi dell’illuminazione pubblica o privata ma anche quelli dell’ottimizzazione energetica nella gestione dei patrimoni immobiliari ancorché alla luce dell’importante direttiva sulla certificazione energetica; comprende altresì le problematiche della fornitura dei servizi energetici nella loro più ampia accezione ed in particolare l’attività delle ESCO.

La progettazione ed il finanziamento di interventi di efficienza energetica passa attraverso una conoscenza di problematiche economico-finanziarie e di problematiche di ordine giuridico.

Riguardo alle prime sono di particolare importanza:

– commercializzazione dei titoli di efficienza energetica;

– borsa dell’energia elettrica;

– finanza di progetto nel settore dell’energia;

– valutazioni della redditività finanziaria degli investimenti in risparmio energetico.

Riguardo alle seconde possono essere menzionati i seguenti temi:

– regolazione giuridica dell’energia a livello comunitario, nazionale e locale;

– gestione dei servizi nella pubblica amministrazione secondo il nuovo codice dei contratti;

– contrattualistica nel settore energetico;

– la gestione energetica degli edifici ed i contratti di manutenzione (global service).

I temi di studio indicati sono stati trattati in modo approfondito nei corsi del Master in Energy Management e a tali temi si sono aggiunti altri di approfondimento, anche a scelta degli studenti di Master, quali l’Housing, la gestione dei rischi energetici e le statistiche sull’energia.

Questo Master è stato dedicato alla formazione della figura del così detto “Energy Manager” ossia di colui che, nell’ambito economico, sia idoneo a porre in atto la più razionale politica di approvvigionamento dell’energia tenendo conto del quadro giuridico attuale e dei diversi soggetti che operano nel mercato dell’energia. Il Master si è rivolto sia al settore privato che a quello pubblico. In particolare è stato considerato il mercato dell’illuminazione pubblica che risulta oggi in grande evoluzione sia nell’identità degli operatori che nelle modalità di erogazione del servizio. In generale si registra un’aumentata competitività ed una richiesta di un servizio sempre più qualificato e ad alto valore aggiunto da parte delle Amministrazioni. Non si può del resto non tenere di conto della situazione critica nella quale molte Amministrazioni si troveranno nel prossimo futuro per via dell’impatto che le nuove direttive europee in materia di appalti pubblici avranno sui capitolati e le procedure delle gare pubbliche per l’assegnazione del servizio.

 

Corso di Formazione e Aggiornamento professionale “Aspetti giuridici, economici, finanziari ed organizzativi della Previdenza Complementare” a carattere semestrale organizzato presso la sede di Firenze.

Il corso, di natura semestrale, nella sua prima edizione, ha avuto inizio il 19 ottobre 2007 ed è terminato il 30 maggio 2008. Si è svolto in conformità al disposto dell’art. 13 del Decreto Legislativo n. 58 del 24-02-1998 e del Decreto del Ministero del Lavoro n. 79 del 15-05-2007 con la finalità di fornire i requisiti di professionalità ai oggetti che svolgono o dovranno svolgere funzioni di amministrazione, direzione e controllo o comunque funzioni di responsabilità in forme pensionistiche complementari.

 

Il Corso di Formazione e Aggiornamento professionale di cui sopra ha avuto una seconda edizione sempre a Firenze con inizio il 7 novembre 2008 e fine prevista entro il 31 maggio 2009.

 

Corso di Formazione “METODI DI SCORING E VALUTAZIONE DEL RISCHIO PER IL CREDITO AL CONSUMO”, 21 febbraio 2008, Residenza di Ripetta – Roma.

Sono intervenuti il Prof. Marcello Galeotti (Università di Firenze), l’Ing. Vincenzo Bono (Vice Direttore Generale Findomestic S.p.A.), il Prof. Luigi Vannucci (Università di Firenze) e il Dott. Lorenzo Quirini (Responsabile Servizio Sistemi Decisionali, Monitoraggio e Scoring – Consum.it Gruppo MPS). Il corso ha trattato i modelli del rischio di credito, il rischio di credito e credit score, l’affidabilità creditizia e analisi di sopravvivenza.

 

Giornate di Studio sul tema: “LA GESTIONE DEI RISCHI NELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE – DALLA TEORIA ALLA PRATICA, DALLA PRATICA ALLA TEORIA” a Firenze presso il Polo delle Scienze Sociali (via delle Pandette, 9 – 50100 Firenze), Edificio D6, Aula Magna, nelle giornate 2 – 3 aprile 2008. Con la partecipazione di Hans Bühlmann (ETH, Zurigo), Claudia Klüppelberg e Vicky Fasen (Univ. Tecnica, Monaco), Nino Savelli (Univ. Cattolica, Milano), Giuseppe Gionta (Willis Re, Roma), Stefano Ferri (Assicurazioni Generali, Trieste).

Corso di Formazione sul tema: “L’indennizzo diretto nell’assicurazione R.C.Auto in Italia. Modelli ed esperienze”, che si è svolto a Milano presso l’Università Cattolica nei giorni 17 e 18 giugno 2008. Il Corso ha avuto come contenuto l’analisi dei profili attuariali inerenti le assicurazioni R.C. Auto con particolare attenzione alle problematiche di tariffazione e riservazione, di valutazione stocastica della riserva sinistri e del nuovo sistema di indennizzo diretto. Sono intervenuti: Alberto Cucinella (Assicurazioni Generali S.p.A., Trieste), Flavio Fidani (RES – Studio Attuariale Associato), Fabio Grasso (Università di Roma “La Sapienza”), Roberto Laganà (Groupama Assicurazioni S.p.A., Roma), Francesco Maggina (Università di Roma “La Sapienza”, Zurich Insurance Company), Fausto Marchionni (Gruppo Fondiaria-Sai, Firenze), Gennaro Olivieri (Università Luiss-Guido Carli, Roma), Riccardo Ottaviani (Università di Roma “La Sapienza”), Stefano Visintin (Studio Attuariale Visintin & e Associati).

              

II Semestre:

Conferenza del prof. Luigi Scimia, presidente della COVIP presso il Polo delle Scienze Sociali, Università degli Studi di Firenze, in data 11 luglio 2008, per la presentazione del Suo libro: “La previdenza complementare in Italia”.

In tale data è stata organizzata la Cerimonia di conclusione del
Corso di formazione e aggiornamento professionale sugli aspetti giuridici, economici, finanziari ed organizzativi dellla previdenza complementare svoltosi a Firenze nell’a.a. 2007 – 2008, con la consegna dei diplomi ai frequentanti del Corso.

 

Presso la sede di Torino è stato attivato il “Corso di Formazione per dirigenti di fondi pensione” per l’anno accademico 2008-2009 organizzato dal CISA in collaborazione con la sede di Torino, la Facoltà di Economia e con Skillab. Il corso è stato finanziato attraverso Fondirigenti.

Il corso ha avuto inizio la settimana del 15 settembre 2008 con due lezioni la settimana di 4 ore (martedì e giovedì) ed un modulo erogato in e-learning.

La conclusione delle attività formative è prevista per il mese di marzo 2009.

Corso di Formazione sul tema: “Il controllo del rischio nella gestione finanziaria dei fondi pensione: assetto normativo e nuove tendenze evolutive”, che si è svolto a Tropea (VV) presso l’hotel Villa Antica nei giorni 10 e 11 ottobre 2008. Il Corso si è incentrato sull’analisi dei profili finanziari ed attuariali dei fondi pensione con particolare attenzione alla situazione normativa attuale e prospettica ed alle problematiche inerenti il rischio connesso alla gestione ed al controllo dei fondi medesimi. Sono intervenuti: Salvatore Casabona (Artifond), Fabio Grasso (Università di Roma “La Sapienza”), Fabio Magherini (Fondiaria-Sai S.p.A.), Bruno Mangiatordi (COVIP), Massimiliano Menzietti (Università della Calabria), Marco Micocci (Università di Cagliari), Luigi Scimìa (COVIP).

Giornata di studi sul tema: “EVENTI ESTREMI E SECURITIZZAZIONE DEI RISCHI”, organizzata il 17 ottobre, a Firenze presso il Polo delle Scienze Sociali (via delle Pandette, 9 – 50100 Firenze). Nell’ambito della Securitization Day sono state tenute tre lezioni, le prime due dal professor Hanspeter Schmidli dell’Università di Colonia e la terza dal professor Marcello Galeotti dell’Università di Firenze. Le lezioni si sono incentrate sull’introduzione alla teoria degli eventi estremi, la securitizzazione nella riassicurazione di eventi catastrofali: CAT options e CAT bonds e gli strumenti finanziari innovativi per la gestione dei rischi ambientali.

 Nell’ambito delle attività del Centro Interuniversitario per le Scienze Attuariali (CISA) è stato organizzato, ai sensi del decreto Ministro del Lavoro 15 maggio 2007, n.79, il Corso di Alta Formazione “AMMINISTRAZIONE, DIREZIONE E CONTROLLO DEI FONDI DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE” in collaborazione con la sede di Milano Cattolica – Facoltà di Scienze bancarie, finanziarie e assicurative e con la Facoltà di Giurisprudenza della sede di Piacenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

La direzione scientifica è stata affidata ai Prof. Paola Bongini, Vincenzo Ferrante e Fausto Mignanego.

Le lezioni si svolgeranno presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore Largo A. Gemelli, 1 – 20123 Milano nel corso dell’anno 2009.

 

Chinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalian